Filosofia. L'idea

minimumbook nasce da una visione

MinimumBook nasce da una visione onirica:


una biblioteca nelle colline desertiche della Sicilia centrale.

 

la visione

La visione

Una nave di grammatici e filologi del II sec. A.C. naufraga in Sicilia.
La nave, con i suoi preziosi volumi a bordo, viene sepolta dalla sabbia; se ne perdono le tracce per oltre 2000 anni.
Nel XVIII Sec. un archeologo siciliano, riscopre il sito e l’antico progetto di Eratostene di Cirene: diffondere la parola scritta in tutto il mondo allora conosciuto.
Il sogno di Eratostene di Cirene si traduce oggi con la progettazione ad opera di Giuseppe Amato dell’intero complesso architettonico: la cartiera, gli archivi e la biblioteca. 

 
 
la biblioteca concepcion

La Biblioteca Concepcion

La grande Biblioteca Concepcion è una visione metafisica del relitto riaffiorato, nella cui pancia sono custoditi gli antichi manoscritti di Zenodoto di Efeso, Aristofane di Bisanzio, Apollonio Eidografo, Aristarco di Samotracia, Callimaco ed Eratostene di Cirene. 

Una cascata di luce filtra dalla grande vetrata di alabastro, illuminando i preziosi volumi. 

 
 
il progetto minimumbook

Il progetto MinimumBook

MinimumBook è la libreria, pensata da Giuseppe Amato, che accoglie idealmente i volumi ritrovati dopo il naufragio di Eratostene di Cirene.

Il progetto MinimumBook conserva l’antica ambizione di diffondere la parola scritta nel mondo, recuperando i valori e la storia della tradizione artistica e artigianale.
Le librerie MinimumBook sono realizzate interamente a mano, secondo le regole dell'ebanisteria classica italiana.